Blog / Ci scrivono...

Dai progetti

Feb17

Fotoracconto di Fr. Damiano Mascalzoni: pellegrinaggio a Juba, Tali e Mapuordit – South Sudan

Categories // Africa, Dai progetti

Fr. Damiano Mascalzoni, presenta questa galleria di foto da lui realizzate, rendendoci partecipi del suo viaggio in South Sudan.
In questa terra martoriata da continui conflitti, la SPERANZA condivisa da tanti è l'augurio di un 2017 di pace e ritorno alla vita normale anche per la povera gente che abita qui.

01 19

Dic20

Fr. Rizzetto Paolo ci scrive da Mapuordit

Categories // Africa, Dai progetti

245 15

 

Il processo di ricostruzione del nuovo Poliambulatorio (Outpatient department) del Mary Immaculate DOR Mapuordit Hospital è cominciato ufficialmente con la firma del Contratto tra l'Amministrazione e la Compagnia Kochi Bridge Ltd di proprietà del signor Mattia Acema.

Apr12

I Laici Comboniani in Brasile ringraziano

Categories // Dai progetti, America Latina e Caraibi

PROGETTO N° 239 - Assistenza ai carcerati

Vision

I soldi che arrivano da Mondo Aperto Onlus servono per sostenere le seguenti attività:

Vita Comunitaria LMC (Laici Missionari Comboniani).

In Ipe Amarelo, città di Nova Contagem, periferia di Belo Horizonte, Minas Gerais, vive una piccola Comunità di laici missionari Comboniani che aiutano nelle pastorali sociali della parrocchia dei padri Comboniani.
Nova Contagem è costituito da 13 comunità, dislocate in 13 bairros. Questi sono quartieri poveri, periferici, con un alto indice di violenza legata al narcotraffico. La maggior parte della popolazione è afrodiscendente, con una bassa istruzione e problemi legati al consumo di alcool e droga.
I laici in missione lasciano la loro casa, il loro lavoro, il loro paese, per mettersi al servizio del Vangelo e delle Comunità in cui vanno a vivere.
Così ha fatto Emma, laica comboniana, di Bologna, che da oltre due anni presta servizio nelle attività sociali della parrocchia e della diocesi di Belo Horizonte, in particolare nella pastorale carceraria.

Feb13

I lavori a Mapuordit procedono...

Categories // Africa, Dai progetti

Fratel Paolo Rizzetto, in una sua recente e-mail, ci informa che i lavori della costruzione del nuovo OPD (poliambulatorio) procedono bene.
Da gennaio in poi hanno scavato e riempito le fondamenta dei due blocchi principali.
Hanno incominciato ad innalzare i muri e l'architetto che segue i lavori è molto soddisfatto del livello raggiunto.
Le prime dieci capriate sono state saldate e si prevede di arrivare alla struttura del tetto entro fine mese.
Fratel Paolo conclude la sua e-mail salutando e ringraziando di cuore tutti i benefattori.

AGGIORNAMENTO MESE DI MARZO/APRILE 2017

In una sua e-mail del 22 Marzo 2017 ci informa che la costruzione va avanti e come dimostrano le foto sottostanti, si è finalmente arrivati al tetto.
Inoltre i muratori hanno inizato ad intonacare le stanze interne.
Come sempre Fr. Paolo ringrazia quanti hanno contribuito per l'avanzare dei lavori.

AGGIORNAMENTO MESE DI MAGGIO 2017

Fr. Rizzetto in una sua e-mail del 24 Maggio 2017 ci scrive che la struttura del tetto è stata completata con l'inizio di maggio.
Gli infissi e le porte in metallo sono arrivati a metà Maggio e sono in fase di montaggio.
Secondo i costruttori della compagnia il termine dei lavori è previsto all'incirca tra un mesetto.
Allega delle foto che dimostrano quanto detto a parole e rinnova i ringraziamenti a tutti i benefattori che hanno permesso la realizzazione di un opera di grande importanza.

AGGIORNAMENTO MESI DI GIUGNO/LUGLIO 2017

Fr Paolo Rizzetto, in una sua mail del 20 luglio 2017 ci informa dell'andamento del progetto 245/2016.
Ci scrive che ci sono stati dei ritardi nelle finiture del nuovo poliambulatorio, a causa della crisi economica nazionale. Una crisi che ha reso difficoltoso trovare il carburante per i camion che dovevano consegnare il materiale, rimanendo quindi bloccati in capitale fino a quando non è stato possibile rifornirli di carburante.

Altra causa dei ritardi sono state le strade rese impraticabili e dissestate dalle forti piogge.
Nonostante i vari problemi però, i lavori sono comunque andati avanti, come si può vedere dalle foto sotto.
Il responsabile del progetto conclude inviando un saluto e un ringraziamento sincero a tutti coloro che hanno contribuito così generosamente alla realizzazione di questo progetto.

AGGIORNAMENTO AGOSTO/SETTEMBRE

Siamo arrivati alla conclusione di questa grande opera!

Le chiavi del nuovo edificio sono state consegnate dal costruttore il giorno 22 Settembre 2017: una piccola cerimonia in presenza dello staff ospedaliero ha coronato questo passaggio.
Fr. Rizzetto Paolo si esprime così per ringraziare tutti i benefattori:
"Esprimo, in nome dei pazienti e dello staff di Mary Immaculate DOR Mapuordit Hospital, la mia più sincera gratitudine per la donazione e per aver reso possibile l’ampliamento e una maggiore funzionalità del Poliambulatorio.
Siamo grati ai tanti amici e benefattori che, attraverso l’ONLUS Mondo Aperto, hanno
reso possibile la realizzazione di quest’opera. Speriamo vivamente che il Nuovo Poliambulatorio possa essere un luogo accogliente per chi ricerca il tocco guaritore di Cristo, grazie all’opera dei suoi ministri, gli agenti di salute del Sud Sudan.
Mentre preghiamo tutti insieme per il dono della Pace in Sud Sudan, vi raccomandiamo a Dio nelle nostre Preghiere, chiedendo che il Padre Celeste, Dio della Vita, vi benedica abbondantemente nella vostra vita e nei vostri incontri. La vostra solidarietà sarà per sempre impressa nei cuori della gente di Mapuordit".

Lug18

P. Aldegheri Giorgio ringrazia dalla Repubblica Centrafricana

Categories // Africa, Dai progetti

Bangui 9 luglio 2016

P. Luigi,
con questa immagine desidero salutare e ringraziare per l’attenzione che avete verso la « MISSIONE » in Centrarica. Abbiamo ricevuto l’offerta e ringraziamo.
La « MISSIONE » è opera di Dio e noi siamo chiamati a collaborare.
Ognuno può ispirarsi guardando questi volti……………

boda centrafricaLa situazione resta preoccupante, ma speriamo sempre in un domani migliore. Per questo domani « migliore »
-    Annunciamo la Buona Novella : Gesù Cristo
-    Testimoniamo l’amore possibile vivendo in comunità internazionali
-    Lavoriamo, in collaborazione con altri, nel campo della scuola, della salute e malnutrizione
-    Aiutiamo le coscienze a formarsi per una convivenza serena e pacificata, per una riconciliazione costruttiva di un futuro più stabile e costruttivo
In questo anno abbiamo la gioia di celebrare 50 anni di presenza dei comboniani in Centrafrica:
•    19 marzo  2016: ordinazione sacerdotale di P. Mathurin, centrafricano
•    15 agosto 2016 : ordinazione diaconale di due confratelli centrafricani
•    19 marzo  2017 : ordinazione sacerdotale dei due confratelli diaconi
« Benediciamo il Signore, ora e sempre »

Caro Luigi, rinnovo il mio grazie e saluto cordialmente.                
p. giorgio

 

 

 

Set01

P. Farronato Elio ci scrive da Bibwa (Rep. Dem. Congo)

Categories // Africa, Dai progetti

 Kinshasa Bibwa, agosto 2016
Sorelle e fratelli carissimi,   
vi ricordo con tanta gioia e affetto.
Speravo di raggiungervi con i miei saluti e i miei auguri per la festa dell'Assunta e le vacanze di ferragosto.
Sarei contento di sapere che avete potuto andare in un posto tranquillo a potervi godere di un meritato riposo dopo un’annata di lavoro e tensioni. Temo purtroppo che la mia lettera vi giungerà quando sarete nuovamente presi dal lavoro e dagli impegni quotidiani. Anche nel lavoro tuttavia, se si pensa a tante persone che potranno trarre beneficio dalle nostre fatiche, si trova un motivo di gioia.



Set01

P. Farronato Lorenzo ci scrive...

Categories // Africa, Dai progetti

Romano d'Ezzelino 29.8.2016

Carissimi amici, vi raggiungo con una lettera un po’ diversa.
Sono in Italia per un periodo di vacanza. Avrei desiderato incontrare tanti di voi, ma il tempo fugge veloce. Anche qui sono preso dal pensiero dei nostri fratelli neri. E mi viene spontaneo comunicare anche a voi, cari collaboratori che ci sostenete nella missione, ciò che maggiormente ci sta a cuore, cioè il Centro Pastorale della diocesi che si cura in particolare di quelle che mi piace chiamare SCUOLE DI DIO.

Ott14

P. Farronato Vittorio ci scrive dal Congo

Categories // Africa, Dai progetti

p farronatovittorio

Il Papa in Centrafrica, a Bangui, ha detto ai giovani: “Non partite; amate il vostro Paese”. Noi, missionari comboniani a Bambilo, in Congo, siamo impegnati coi giovani, affinché restino al villaggio e trovino una vita che è bello vivere, con semplicità e coraggio. Ci impegniamo seguendo alcune piste: rendere possibili la scuola, la salute, il lavoro, le strade.

 

Dic23

P. Maurizio Binaghi ci scrive dal Kenya

Categories // Africa, Dai progetti

252 05

Carissimi,
Nairobi, Natale 2017
Carissimi amici permettetemi queste poche righe per augurarvi di tutto cuore: Buon Natale!
Da Nairobi, dalla nostra baraccopoli, dai nostri centri per ragazzi di strada: Buon Natale.
Natale e’ la festa della vita, del Dio che nasce tra di noi, che pianta la sua tenda (proprio come i profughi e gli immigrati…) in mezzo a noi.

Mag31

Poliambulatorio dell’ospedale Maria Immacolata

Categories // Africa, Dai progetti

Progetto N° 245 - Diocesi di Rumbek, Sud Sudan

Presentazione delle Attività dell’ Outpatient Department

Cari amici della ONLUS Mondo Aperto, saluti da Mapuordit, Sud Sudan e precisamente dall’Ospedale “Maria Immacolata” della Diocesi di Rumbek.
Sono Fratel Paolo Rizzetto MCCJ, attualmente amministratore dell’ospedale, oltre che uno dei medici in servizio.
Con la presente intendo esprimere a nome della nostra gente di Mapuordit e dello staff ospedaliero, un sentito GRAZIE, per il vostro generoso contributo al rinnovo del nostro Outpatient department (poliambulatorio –dispensario).

Mag23

Progetto 255/2016: P. Dorin scrive...

Categories // Dai progetti, America Latina e Caraibi

255 08

Carissimi amici dei missionari,
Da tempo volevo scrivervi  e inviarvi alcune foto per testimoniare quello che si sta realizzando con gli aiuti che avete dato all'Associazione Missionari Comboniani Mondo Aperto Onlus.

Mag15

Rifugiati del Sud Sudan

Categories // Africa, Dai progetti

ug 00P. Tonino Pasolini ringrazia di cuore tutti i benefattori che hanno contribuito a realizzare il progetto "Ripristino sistema elettrico Radio Pacis".
Nelle righe che seguono, e nelle foto sottostanti, spiega l'importanza della Radio per trasmettere un messaggio di speranza ai rifugiati Sud Sudanesi che vivono nei campi di Bidibidi e Imvepi.

Ultime notizie

Noi missionari di frontiera

Noi missionari di frontiera

10-10-2017

Lo specifico dei comboniani è...

Il futuro è dei droni? Sì, però...

Il futuro è dei droni? Sì, però...

05-10-2017

Cos’hanno in comune droni e t...

Somalia, violenze al top

Somalia, violenze al top

04-10-2017

Il paese del Corno d’Africa d...

Togo, ritorno alla Costituzione del 1992?

Togo, ritorno alla Costituzione del 1992…

28-09-2017

La società togolese sembra e...

La Corte suprema invalida le presidenziali

La Corte suprema invalida le presidenzia…

01-09-2017

I giudici hanno accolto il ricorso ...

I milioni qatariani per arabizzare il Darfur

I milioni qatariani per arabizzare il Da…

25-08-2017

Da Doha altri 70 milioni di dollari...

Nyerere santo

Nyerere santo

22-08-2017

Il 27 di agosto papa Francesco rice...

Il Camerun punta sull’acqua

Il Camerun punta sull’acqua

04-08-2017

Un nuovo sistema di sbarramenti sul...

Il dinosauro non molla

Il dinosauro non molla

03-08-2017

Il 93enne Robert Gabriel Mugabe, do...

Boko Haram, per nulla sconfitto

Boko Haram, per nulla sconfitto

26-07-2017

La minaccia terrorista nel nordest ...

Evoluzione non Ogm

Evoluzione non Ogm

21-07-2017

La conoscenza dei contadini è...

Kenya, elezioni sotto le bombe a Lamu

Kenya, elezioni sotto le bombe a Lamu

20-07-2017

Nelle scorse settimane la zona di L...

logo

MONDO APERTO ONLUS
Missionari comboniani
RAPPRESENTANTE LEGALE: P. CODIANNI LUIGI FERNANDO
Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: onlusmccj@comboniani.org