• Home
  • Africa
  • Ricostruzione locali del centro formativo St. John Bosco

Ricostruzione locali del centro formativo St. John Bosco

PROGETTO N° 281/2017

(finanziato con fondi 5X1000 dello Stato Italiano)

RESPONSABILE DEL PROGETTO: P. DE IACO COSIMO             
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: P. DE IACO COSIMO        
LUOGO DI REALIZZAZIONE: LIRA – UGANDA    

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE            

L’Uganda è un paese senza sbocco sul mare nell’Africa orientale.
Confina a nord con il Sud Sudan, a est con il Kenya, a ovest con la Repubblica Democratica del Congo, a sud con la Tanzania.
Le lingue ufficiali sono l’inglese e lo swahili.
La Missione di Ngetta ubicata nel distretto di Lira nel nord dell’Uganda, zone tra le più martoriate dalla guerra civile durata più di 20 anni ed ancora oggi esposta alle incursioni barbariche dei guerriglieri. Il 50% della popolazione ha meno di 14 anni e la vita media di 48 anni.
L’economia è basata principalmente sull’agricoltura, in particolare l’80% della popolazione pratica un agricoltura di sussistenza.
Si coltivano miglio, mais, manioca, arachidi, fagioli, sorgo, patate dolci oltre all’entrata anche di altre coltivazioni come il riso, i semi di girasole, i semi di soia.
Il bestiame era una grande fonte di ricchezza, andata in disgrazia a causa dei continui saccheggi durante gli anni delle guerriglie. Oggi troviamo allevamenti di maiali, galline, bovini, ovini.
L’industrializzazione è ad un livello molto basso. Le uniche fabbriche presenti sono tutte coinvolte nella trasformazione dei prodotto alimentari derivanti dall’agricoltura.
Dal 1972 sorge il Centro formativo St. John Bosco, seguito sin dagli esordi dai Missionari Comboniani

OBIETTIVO DEL PROGETTO

L’obbiettivo del progetto è di continuare ad offrire un prezioso servizio nel campo della formazione di leaders, attraverso l’organizzazione di corsi triennali e corsi più brevi di aggiornamento/perfezionamento.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Durante la sanguinosa guerra civile che ha colpito il nord Uganda (1986-2007), alcuni locali del centro sono stati occupati dalle forze dell’ordine per la sicurezza della popolazione e per scoraggiare i saccheggi.
Quando le forze dell’ordine hanno abbandonato i locali, li hanno lasciati in condizioni piuttosto precarie. Da qui la necessità di ristrutturare questi locali e di aggiungerne altri dato il numero sempre crescente di persone che mirano ad entrare in questo centro di formazione.

COSTO DEL PROGETTO

IMPORTO

€ 10.000,00

Tags: africa, Uganda, Lira

Ultime notizie

Nigrizia all'opera

Nigrizia all'opera

29-11-2017

Presentato ai detenuti dell’i...

La nuova sfida dell'arcipelago verde

La nuova sfida dell'arcipelago verde

24-11-2017

Capo Verde punta su vento e sole. P...

Si attendono risposte concrete

Si attendono risposte concrete

23-11-2017

La Cnn ha avuto il merito di riusci...

Missionari, su la testa e il cuore

Missionari, su la testa e il cuore

22-11-2017

È stato un buon inizio il fe...

Soffocanti sussidi di Stato

Soffocanti sussidi di Stato

16-11-2017

Nel 2019, quando si svolgeranno anc...

Cina e Africa, matrimonio in crisi

Cina e Africa, matrimonio in crisi

15-11-2017

«C’è ancora molt...

Quattro morti sotto traccia

Quattro morti sotto traccia

03-11-2017

Lo scorso 4 ottobre, quattro Berret...

Si risveglia Asmara. Studenti in piazza

Si risveglia Asmara. Studenti in piazza

02-11-2017

Manifestazione repressa duramente d...

Metamorfosi Boko Haram

Metamorfosi Boko Haram

31-10-2017

L’annunciata uccisione della ...

Noi missionari di frontiera

Noi missionari di frontiera

10-10-2017

Lo specifico dei comboniani è...

Il futuro è dei droni? Sì, però...

Il futuro è dei droni? Sì, però...

05-10-2017

Cos’hanno in comune droni e t...

Somalia, violenze al top

Somalia, violenze al top

04-10-2017

Il paese del Corno d’Africa d...

logo

MONDO APERTO ONLUS
Missionari comboniani
RAPPRESENTANTE LEGALE: P. CODIANNI LUIGI FERNANDO
Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: onlusmccj@comboniani.org