Questo sito fa uso dei cookies soltanto per facilitare la navigazione.

Riabilitazione impianto idraulico

PROGETTO N° 230/2015

RESPONSABILE DEL PROGETTO: P. AGOSTINI SISTO
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: P. AGOSTINI SISTO
LUOGO DI REALIZZAZIONE: HAWASA - ETHIOPIA

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE            

230 04Haro Wato è un piccolo paese situato nel Sud dell' Etiopia; lo si raggiunge viaggiando fino a Dilla, che dista 6 ore di macchina da Addis Abeba e proseguendo ancora per 2 ore e mezzo su una strada di montagna. Il paese ha un' altitudine di circa 2800 metri sul livello del mare. L' ambiente è caratterizzato, anche nella stagione secca, da una vegetazione rigogliosa; il paesaggio naturale è molto bello e in esso si trovano splendide cascate. Le coltivazioni più diffuse sono quelle del caffè e della canna da zucchero.
La Missione di Haro Wato è nata per prendersi cura della pastorale delle comunità cattoliche nel distretto Uraga e e di cinque Cappelle nel Distretto di Shakisso.
Assieme ai Missionari Comboniani, dal 1997, troviamo anche le Suore Comboniane nella missione trasferitesi dopo la chiusura della comunità di Galcha.
In Haro Wato sorge anche una clinica, che funziona ogni giorno; si contano 110-130 accessi giornalieri, costituiti per la maggior parte da donne gravide e bambini di ogni età.
La clinica è dotata di 4 posti letto, da destinare a quei pazienti bisognosi di un breve ricovero per terapia antibiotica o reidratante. In caso di neonati malnutriti, viene fornito un kit contenente il latte in polvere necessario per un mese e un biberon.
La clinica offre anche servizi come: la vaccinazione dei bambini, l’istruzione alle donne circa la pulizia dei loro figli, la visita di donne in gravidanza.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

Il progetto consiste nella creazione di un nuovo pozzo in maniera di assicurare un approvvigionamento di acqua costante alla Missione di Haro Wato. Il pozzo esistente, creato nel 2001, con il tempo a causa di qualche problema si è usurato e fornisce pochissima acqua. Per il momento è l’unico in grado di rifornire di acqua la scuola, la clinica, la parrocchia, le case dei padri e delle suore.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Con il contributo richiesto si intende creare un nuovo pozzo seguendo un iter preciso: in primo luogo studiare il luogo più adatto alla costruzione di esso; in secondo luogo la costruzione fisica del pozzo; in terzo luogo l’immagazzinamento dell’acqua e la distribuzione.

COSTO DEL PROGETTO

€ 7.500,00

Riabilitazione impianto idraulico

Tags: africa, Etiopia, impianto idrico

Lo sciopero dei docenti paralizza le università

Lo sciopero dei docenti paralizza le uni…

16-06-2020

Questa volta il Covid-19 non c'entr...

Crisi dimenticate nel mondo, nove su dieci sono in Africa

Crisi dimenticate nel mondo, nove su die…

15-06-2020

Ad assegnare anche quest’anno...

Sahel, vittime del coronavirus e vittime della povertà

Sahel, vittime del coronavirus e vittime…

14-05-2020

Dalla capitale del Niger padre Maur...

L’esilio forzato dei migranti in Africa

L’esilio forzato dei migranti in Africa

12-05-2020

Dalla Somalia al Niger, dalla Libia...

Emancipazione della donna in Sudan, un percorso ancora lungo

Emancipazione della donna in Sudan, un p…

06-05-2020

L’approvazione di un emendame...

Cina e il contagio razzista verso gli africani

Cina e il contagio razzista verso gli af…

22-04-2020

La violenza scatenata contro gli af...

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi vengono al pettine»

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi ven…

21-04-2020

Nel paese la prolungata crisi econo...

Haiti tiene duro

Haiti tiene duro

15-04-2020

Dopo anni di drammi naturali, lotte...

La Somalia tra Corona Virus e al-Shabaab

La Somalia tra Corona Virus e al-Shabaab

07-04-2020

Il paese del Corno teme un eventual...

Piazze senza fiato. Ora un nuovo Giubileo planetario

Piazze senza fiato. Ora un nuovo Giubile…

06-04-2020

Metterci il corpo era diventata la ...

L'umanità ha sete di Giubileo

L'umanità ha sete di Giubileo

05-04-2020

Analizzando l'emergenza coronavirus...

Le armi della diplomazia

Le armi della diplomazia

09-03-2020

Rabat ha fatto pressioni, anche eco...

 

MONDO APERTO ONLUS

Codice Fiscale: 93138170233

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: info@mondoaperto.it

RAPPRESENTANTE LEGALE:
P. CODIANNI LUIGI FERNANDO