Questo sito fa uso dei cookies soltanto per facilitare la navigazione.

Traduzione libro arabo per conoscenza culturale

PROGETTO N° 224/2015

RESPONSABILE DEL PROGETTO: P. SCATTOLIN GIUSEPPE
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: P. SCATTOLIN GIUSEPPE
LUOGO DI REALIZZAZIONE: ZAMALEK EGITTO - SUDAN

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE            

224 02Zamalek è un esclusivo distretto del centro de Il Cairo che occupa la parte nord dell'isola di Gezira sul Nilo. L'isola è collegata alle rive del fiume da tre ponti su ciascun lato.
È stata testimone di molte fasi di sviluppo che hanno portato alla edificazione di gran parte delle aree verdi dell'isola.
Zamalek, assieme a Maadi, Mohandessin, Heliopolis e Garden City, è uno dei distretti residenziali della Grande Cairo.
Intorno all'anno 1888, alcuni missionari ed un gruppo di rifugiati Sudanesi, in fuga per la rivoluzione del Mahdi e le conseguenti persecuzioni religiose, cercarono rifugio in Egitto. I Missionari Comboniani si misero alla ricerca di un posto dove ospitarli. Il Governo Egiziano sostenne l'iniziativa e per una piccolo soma offrì parte di un appezzamento sull'isola del Nilo chiamata Gezirat (oggi conosciuta come Zamalek), in quel tempo utilizzato per scopi militari. Il nome “Zamalek” è un termine turco per indicare la “baracca militare”.
Nel 2010, vi risiedevano circa 420.000 abitanti.    
La comunità comboniana fu aperta il 1° settembre 1993 come postulato. Dal 1994 è centro per gli studi arabi e islamologia, dialogo con l’Islam e ecumenico, dedicato a San Daniele Comboni.        
Oggi la parrocchia di San Giuseppe si estende su una piccola parte dell'isola di Zamalek e si distingue per l'internazionalità dei suoi membri (circa 50 nazionalità). Dirigono come allora i missionari e le missionarie Comboniane. Inoltre, la pastorale missionaria ha esteso il suo servizio ai rifugiati delle comunità Eritree ed Etiopiche.  

OBIETTIVO DEL PROGETTO

La traduzione del testo ha un duplice obbiettivo: fornire ai cristiani una nuova visione dell’Islam, non la classica visione di violenza come spesso accade; approfondire ulteriormente la dimensione spirituale della propria fede per quanto riguarda i musulmani.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

La somma richiesta servirebbe per pagare i 20 professori che saranno chiamati a tradurre le 682 pagine del libro e per coprire le spese di stampa.

COSTO DEL PROGETTO

€ 15.000,00

Tags: africa, Egitto, Traduzione libro

Tolte 7 scuole alle organizzazioni religiose

Tolte 7 scuole alle organizzazioni relig…

05-09-2019

Una decisione che arriva dopo che i...

Rapimento Romano. Il silenzio delle autorità italiane

Rapimento Romano. Il silenzio delle auto…

04-09-2019

La cooperante italiana, rapita in K...

Un anno di ebola

Un anno di ebola

05-08-2019

Nonostante la mobilitazione interna...

i farmaci killer

i farmaci killer

05-08-2019

Secondo la Scuola di igiene e medic...

Sudan, spari contro gli studenti: 5 morti

Sudan, spari contro gli studenti: 5 mort…

31-07-2019

A colpire con armi da fuoco una man...

Sudan, janjaweed al potere

Sudan, janjaweed al potere

25-07-2019

Le Forze di supporto rapido sono og...

Juba nuovo centro del commercio di migranti

Juba nuovo centro del commercio di migra…

19-07-2019

La capitale sudsudanese sta diventa...

Africa depredata, anche nel calcio

Africa depredata, anche nel calcio

18-07-2019

Il torneo calcistico più imp...

L'altra partita dei tifosi della libertà

L'altra partita dei tifosi della libertà

16-07-2019

Il movimento popolare algerino che ...

In piazza, gridiamo vita!

In piazza, gridiamo vita!

15-07-2019

E’ come missionario che lanci...

Verso una visione multiversale della vita

Verso una visione multiversale della vit…

10-07-2019

In cinque giorni di incontri i comb...

Riace riparte. Un buon vento la sostiene

Riace riparte. Un buon vento la sostiene

18-06-2019

Ha preso il volo proprio da Riace, ...

 

MONDO APERTO ONLUS

Codice Fiscale: 93138170233

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: info@mondoaperto.it

RAPPRESENTANTE LEGALE:
P. CODIANNI LUIGI FERNANDO