Questo sito fa uso dei cookies soltanto per facilitare la navigazione.

Acquisto materiale sicurezza

PROGETTO N° 362/2019

RESPONSABILE DEL PROGETTO: FR. QUARANTA LUIGI
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: FR. QUARANTA LUIGI
LUOGO DI REALIZZAZIONE: CARAPIRA - MOZAMBICO

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE

Il Mozambico è uno Stato dell'Africa Orientale, che confina a nord con la Tanzania, il Malawi e lo Zambia, a est con il, a sud con il Sudafrica e a ovest con lo Zimbabwe e lo Swaziland.
E’ un paese in via di sviluppo e circa la metà della popolazione vive in povertà assoluta. Ha un clima tropicale: le maggiori temperature si hanno in gennaio. La stagione che registra le minori precipitazioni va da aprile ad ottobre. Il portoghese è la lingua ufficiale. L'agricoltura è la più importante attività economica e fornisce i mezzi di sussistenza alla maggioranza della popolazione. Il Mozambico è suddiviso amministrativamente in 10 province, cui si aggiunge la capitale Maputo, che gode dello status speciale di città-provincia. Carapira si trova  nella zona nord del Mozambico, provincia di Nampula: è una città di circa 10.000 abitanti, localizzata a circa 15 km da Monapo (capoluogo dell’omonimo distretto) e famosa per la missione comboniana, fondata nel 1948. Nella missione di Carapira, nel 1964 fu fondato l’ITIC “Istituto Tecnico Industriale Carapira”, a tutt’oggi ancora esistente e funzionante.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

L’obiettivo principale è la formazione di giovani competenti, responsabili e onesti che contribuiscano allo sviluppo integrale del paese. La scuola deve essere un centro allo scopo di migliorare  la qualità dell’insegnamento e di sensibilizzare gli studenti ai valori umani.
L’ITIC vuole contribuire a migliorare le condizioni di vita della popolazione della provincia di Nampula attraverso l’incremento dell’accesso di giovani ragazzi/e  alla formazione tecnico-professionale.
Investire in capitale umano attraverso l’educazione tecnica e la formazione professionale, è strategia per lo sviluppo socio-economico di un paese, lo sradicamento della povertà e la preservazione della pace e della giustizia. Puntare sui giovani è altrettanto strategico: più della metà della popolazione mozambicana ha meno di 35 anni: un esercito di potenziali lavoratori che però, nella maggior parte dei casi, ha davanti a sé poche possibilità di migliorare la propria vita.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Il progetto prevede l’acquisto di materiale di sicurezza agli operai per l’officina meccanica e dei fabbri.
Da un punto di vista organizzativo, l’ITIC è formato dalla direzione, segreteria, settore amministrativo  e pedagogico. All’istituto è collegato un settore di produzione scolastica con  37 dipendenti, che gestisce una falegnameria, un’officina meccanica e un terreno agricolo scolastico.  I prodotti finiti come ad esempio mobili o manufatti di ferro, vengono venduti. Dalla vendita la scuola potrà guadagnare un ricavo utile al mantenimento.

COSTO TOTALE DEL PROGETTO € 9.500,00

IMPORTO FINANZIATO DA MONDO APERTO ONLUS € 9.500,00

 

Tags: Progetti,, africa, mozambico

Lo sciopero dei docenti paralizza le università

Lo sciopero dei docenti paralizza le uni…

16-06-2020

Questa volta il Covid-19 non c'entr...

Crisi dimenticate nel mondo, nove su dieci sono in Africa

Crisi dimenticate nel mondo, nove su die…

15-06-2020

Ad assegnare anche quest’anno...

Sahel, vittime del coronavirus e vittime della povertà

Sahel, vittime del coronavirus e vittime…

14-05-2020

Dalla capitale del Niger padre Maur...

L’esilio forzato dei migranti in Africa

L’esilio forzato dei migranti in Africa

12-05-2020

Dalla Somalia al Niger, dalla Libia...

Emancipazione della donna in Sudan, un percorso ancora lungo

Emancipazione della donna in Sudan, un p…

06-05-2020

L’approvazione di un emendame...

Cina e il contagio razzista verso gli africani

Cina e il contagio razzista verso gli af…

22-04-2020

La violenza scatenata contro gli af...

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi vengono al pettine»

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi ven…

21-04-2020

Nel paese la prolungata crisi econo...

Haiti tiene duro

Haiti tiene duro

15-04-2020

Dopo anni di drammi naturali, lotte...

La Somalia tra Corona Virus e al-Shabaab

La Somalia tra Corona Virus e al-Shabaab

07-04-2020

Il paese del Corno teme un eventual...

Piazze senza fiato. Ora un nuovo Giubileo planetario

Piazze senza fiato. Ora un nuovo Giubile…

06-04-2020

Metterci il corpo era diventata la ...

L'umanità ha sete di Giubileo

L'umanità ha sete di Giubileo

05-04-2020

Analizzando l'emergenza coronavirus...

Le armi della diplomazia

Le armi della diplomazia

09-03-2020

Rabat ha fatto pressioni, anche eco...

 

MONDO APERTO ONLUS

Codice Fiscale: 93138170233

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: info@mondoaperto.it

RAPPRESENTANTE LEGALE:
P. CODIANNI LUIGI FERNANDO