Questo sito fa uso dei cookies soltanto per facilitare la navigazione.

Veicolo di seconda mano per la missione

PROGETTO N° 320/2018

RESPONSABILE DEL PROGETTO: P. ELIWO BERNARD             
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: P. ELIWO BERNARD             
LUOGO DI REALIZZAZIONE: ABÉCHÉ - TCHAD   

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE

Il Tchad è uno Stato dell'Africa centrale che confina a nord con la Libia, a est con il Sudan, a sudovest col Camerun e la Nigeria, a ovest col Niger e a sud con la Repubblica Centrafricana.    
La religione più diffusa è quella musulmana, poi segue quella cristiana.
Le lingue ufficiali sono l’arabo e il francese, anche se ci sono più di cento lingue tribali parlate.
Abéché è la quarta città più grande del Tchad e il capoluogo della regione di Quiddaï.
I missionari comboniani sono arrivati nella missione di Abéché nel 2013, sostituendo i Gesuiti che l’avevano aperta nel 1953. La missione si trova in una zona quasi interamente musulmana, collocata nella parte est del Tchad, e composta da una ventina di comunità.
Abéché è la terza citta del Tchad con quasi 200.000 abitanti. E' la porta orientale città faro dell'Islam.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

L’obiettivo del progetto è di permettere alle varie comunità di avere una comunicazione tra loro, con visite regolari e consentire ai missionari comboniani di portare avanti le loro attività di formazione leaders spostandosi per diversi chilometri senza difficoltà. Inoltre l’auto servirebbe per accompagnare le comunità a visitare le biblioteche e le scuole.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Il progetto prevede l’acquisto di una macchina di seconda mano per la missione di Abéché.
Al momento viene utilizzata una vecchia Land Cruiser appartenente al vescovo, con più di 300.000 km che ha bisogno di riparazioni dopo ogni viaggio.

COSTO TOTALE DEL PROGETTO € 21.870,00

IMPORTO FINANZIATO DA MONDO APERTO ONLUS € 5.000,00

 

 

Tags: Progetti,, africa, Tchad

L'eredità di Gaid Salah

L'eredità di Gaid Salah

24-12-2019

Dalla deposizione di Bouteflika, &e...

Il cobalto sfratta 100mila persone

Il cobalto sfratta 100mila persone

23-12-2019

Si tratta degli abitanti della citt...

Sud Sudan, un futuro ancora incerto

Sud Sudan, un futuro ancora incerto

13-11-2019

Slittata di altri 100 giorni la dat...

Italia, Libia, la cooperazione continua

Italia, Libia, la cooperazione continua

11-11-2019

Pochi giorni prima del rinnovo del ...

Le multinazionali "violentano le nostre terre"

Le multinazionali "violentano le no…

25-10-2019

"Se non si comprende la nostra rela...

Dal tappeto verde a quello rosso

Dal tappeto verde a quello rosso

24-10-2019

Il passaggio dal campo di calcio al...

Chi teme il Sinodo e chi lo vive come una grazia

Chi teme il Sinodo e chi lo vive come un…

09-10-2019

Con alti stendardi colorati, giubbe...

Le schiave delle baby factory

Le schiave delle baby factory

09-10-2019

Una recente operazione di polizia &...

Tolte 7 scuole alle organizzazioni religiose

Tolte 7 scuole alle organizzazioni relig…

05-09-2019

Una decisione che arriva dopo che i...

Rapimento Romano. Il silenzio delle autorità italiane

Rapimento Romano. Il silenzio delle auto…

04-09-2019

La cooperante italiana, rapita in K...

Un anno di ebola

Un anno di ebola

05-08-2019

Nonostante la mobilitazione interna...

i farmaci killer

i farmaci killer

05-08-2019

Secondo la Scuola di igiene e medic...

 

MONDO APERTO ONLUS

Codice Fiscale: 93138170233

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: info@mondoaperto.it

RAPPRESENTANTE LEGALE:
P. CODIANNI LUIGI FERNANDO