Questo sito fa uso dei cookies soltanto per facilitare la navigazione.

Veicolo di seconda mano per la missione

PROGETTO N° 320/2018

RESPONSABILE DEL PROGETTO: P. ELIWO BERNARD             
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: P. ELIWO BERNARD             
LUOGO DI REALIZZAZIONE: ABÉCHÉ - TCHAD   

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE

Il Tchad è uno Stato dell'Africa centrale che confina a nord con la Libia, a est con il Sudan, a sudovest col Camerun e la Nigeria, a ovest col Niger e a sud con la Repubblica Centrafricana.    
La religione più diffusa è quella musulmana, poi segue quella cristiana.
Le lingue ufficiali sono l’arabo e il francese, anche se ci sono più di cento lingue tribali parlate.
Abéché è la quarta città più grande del Tchad e il capoluogo della regione di Quiddaï.
I missionari comboniani sono arrivati nella missione di Abéché nel 2013, sostituendo i Gesuiti che l’avevano aperta nel 1953. La missione si trova in una zona quasi interamente musulmana, collocata nella parte est del Tchad, e composta da una ventina di comunità.
Abéché è la terza citta del Tchad con quasi 200.000 abitanti. E' la porta orientale città faro dell'Islam.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

L’obiettivo del progetto è di permettere alle varie comunità di avere una comunicazione tra loro, con visite regolari e consentire ai missionari comboniani di portare avanti le loro attività di formazione leaders spostandosi per diversi chilometri senza difficoltà. Inoltre l’auto servirebbe per accompagnare le comunità a visitare le biblioteche e le scuole.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Il progetto prevede l’acquisto di una macchina di seconda mano per la missione di Abéché.
Al momento viene utilizzata una vecchia Land Cruiser appartenente al vescovo, con più di 300.000 km che ha bisogno di riparazioni dopo ogni viaggio.

COSTO TOTALE DEL PROGETTO € 21.870,00

IMPORTO FINANZIATO DA MONDO APERTO ONLUS € 5.000,00

 

 

Tags: Progetti,, africa, Tchad

Un importante passo verso la pace

Un importante passo verso la pace

03-09-2020

La firma della pace tra il governo ...

Il papa: si cancellino i debiti dei paesi poveri

Il papa: si cancellino i debiti dei paes…

02-09-2020

Nel 2019, almeno 15 paesi africani...

La nostra lotta continua

La nostra lotta continua

01-09-2020

L'editoriale del numero di settembr...

Stiamo con i vescovi e con il popolo di Dio

Stiamo con i vescovi e con il popolo di …

05-08-2020

Una lettera di pieno sostegno all&r...

La fede si rinnova

La fede si rinnova

05-08-2020

È iniziata il 31 luglio e si...

Lo sciopero dei docenti paralizza le università

Lo sciopero dei docenti paralizza le uni…

16-06-2020

Questa volta il Covid-19 non c'entr...

Crisi dimenticate nel mondo, nove su dieci sono in Africa

Crisi dimenticate nel mondo, nove su die…

15-06-2020

Ad assegnare anche quest’anno...

Sahel, vittime del coronavirus e vittime della povertà

Sahel, vittime del coronavirus e vittime…

14-05-2020

Dalla capitale del Niger padre Maur...

L’esilio forzato dei migranti in Africa

L’esilio forzato dei migranti in Africa

12-05-2020

Dalla Somalia al Niger, dalla Libia...

Emancipazione della donna in Sudan, un percorso ancora lungo

Emancipazione della donna in Sudan, un p…

06-05-2020

L’approvazione di un emendame...

Cina e il contagio razzista verso gli africani

Cina e il contagio razzista verso gli af…

22-04-2020

La violenza scatenata contro gli af...

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi vengono al pettine»

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi ven…

21-04-2020

Nel paese la prolungata crisi econo...

 

MONDO APERTO ONLUS

Codice Fiscale: 93138170233

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: info@mondoaperto.it

RAPPRESENTANTE LEGALE:
P. CODIANNI LUIGI FERNANDO