Questo sito fa uso dei cookies soltanto per facilitare la navigazione.

Allevamento avicolo

PROGETTO N° 268/2016

RESPONSABILE DEL PROGETTO: P. KIZITO SESANA-KOINONIA COMMUNITY            
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: P. KIZITO SESANA-KOINONIA COMMUNITY        
LUOGO DI REALIZZAZIONE: ONGATA RONGAI-KENYA

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE

268 00Il Kenya, è uno stato dell’Africa Orientale, che confina a nord con l’Etiopia e Sudan del Sud, a sud con la Tanzania, a ovest con l’Uganda, a nord-est con la Somalia e bagnato dall’Oceano Indiano.
Nairobi ne è la capitale e la città più grande.
Nonostante il Kenya abbia uno sviluppo economico in crescita, il 50% della popolazione vive sotto la soglia minima di povertà. La speranza di vita alla nascita è di 57 anni.
Lo scenario economico e sociale del Kenya è caratterizzato da diseguaglianze; molti uomini, donne, giovani e bambini non riescono ad accedere ai servizi di base per sostenere una vita dignitosa.
La povertà estrema spesso tende a causare conflitti familiari che possono degenerare in abusi, dipendenze da alcool o droga, violenze. I ragazzi più disperati sono avvicinati da reclutatori del terrorismo islamico ed avviati a campi di addestramento nella vicina Somalia.
Ongata Rongai è una cittadina satellite di Nairobi, collocata poco più a sud. E’ nata alla fine degli anni 1950 come cittadina di scavatori di pietra. Inizialmente abitata da persone di etnia Luo, con il passare del tempo venne occupata anche da persone di altre etnie (Masai, Kamba, Kikuyo).
Negli anni 90 invece, la cittadina iniziò ad essere abitata da persone di classe medio alta, che cercavano un posto dove abitare vicino alla capitale.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

Il progetto verrà realizzato da Koinonia Community, che opera in Kenya dal 1996, ed è coinvolta in attività e progetti che supportano lo sviluppo della società locale. In particolare si impegna per migliorare le condizioni dei bambini/ragazzi.
L’obbiettivo del progetto è da una parte di migliorare la dieta dei ragazzi presenti all’interno del centro Tone la Maji e dall’altro l’auto sostentamento del Centro stesso attraverso la produzione e la vendita delle uova di gallina in eccedenza.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Il progetto consiste nella costruzione di un pollaio di 130 mq (comprensivo di magazzino per il mangime), con adeguata ventilazione e sistema di chiusura e apertura per il passaggio delle galline e una porta per il passaggio del personale.
All’ingresso delle porte di ingresso del personale, saranno applicate delle vaschette per la disinfezione delle calzature.
E’ previsto anche l’acquisto di: 600 galline ovaiole di almeno 3 mesi d’età; mangime per mantenere le galline almeno 4 mesi; abbeveratoi e mangiatoie; impianto fotovoltaico.
Verranno assunte due persone addette al pollaio ma, che potranno dare anche una mano all’orto vicino.

COSTO DEL PROGETTO

IMPORTO

€  18.900,00

 

Progetto 268/2016: Allevamento avicolo

Tags: Progetti,, africa, Kenya

Lo sciopero dei docenti paralizza le università

Lo sciopero dei docenti paralizza le uni…

16-06-2020

Questa volta il Covid-19 non c'entr...

Crisi dimenticate nel mondo, nove su dieci sono in Africa

Crisi dimenticate nel mondo, nove su die…

15-06-2020

Ad assegnare anche quest’anno...

Sahel, vittime del coronavirus e vittime della povertà

Sahel, vittime del coronavirus e vittime…

14-05-2020

Dalla capitale del Niger padre Maur...

L’esilio forzato dei migranti in Africa

L’esilio forzato dei migranti in Africa

12-05-2020

Dalla Somalia al Niger, dalla Libia...

Emancipazione della donna in Sudan, un percorso ancora lungo

Emancipazione della donna in Sudan, un p…

06-05-2020

L’approvazione di un emendame...

Cina e il contagio razzista verso gli africani

Cina e il contagio razzista verso gli af…

22-04-2020

La violenza scatenata contro gli af...

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi vengono al pettine»

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi ven…

21-04-2020

Nel paese la prolungata crisi econo...

Haiti tiene duro

Haiti tiene duro

15-04-2020

Dopo anni di drammi naturali, lotte...

La Somalia tra Corona Virus e al-Shabaab

La Somalia tra Corona Virus e al-Shabaab

07-04-2020

Il paese del Corno teme un eventual...

Piazze senza fiato. Ora un nuovo Giubileo planetario

Piazze senza fiato. Ora un nuovo Giubile…

06-04-2020

Metterci il corpo era diventata la ...

L'umanità ha sete di Giubileo

L'umanità ha sete di Giubileo

05-04-2020

Analizzando l'emergenza coronavirus...

Le armi della diplomazia

Le armi della diplomazia

09-03-2020

Rabat ha fatto pressioni, anche eco...

 

MONDO APERTO ONLUS

Codice Fiscale: 93138170233

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: info@mondoaperto.it

RAPPRESENTANTE LEGALE:
P. CODIANNI LUIGI FERNANDO