Questo sito fa uso dei cookies soltanto per facilitare la navigazione.

  • Home

Sala polivalente a Dongora

PROGETTO N° 234/2015

RESPONSABILE DEL PROGETTO: P. MASINI CORRADO        
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: P. MASINI CORRADO        
LUOGO DI REALIZZAZIONE: DONGORA - ETIOPIA

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE            

prog234 2015L’Etiopia è uno stato dell’Africa orientale che vanta un’identità plurimillenaria (infatti viene considerata il più antico stato africano). Confina a nord con l’Eritrea, a est con il Gibuti e la Somalia, a sud sempre con la Somalia e con il Kenya, a nord-ovest con il Sudan e a sud-ovest con il Sudan del Sud. E’ uno stato senza sbocco al mare.
La maggior parte degli abitanti vive di agricoltura di sussistenza, e si concentra più che altro nella regione  centrale dove il terreno  si presta di più per le coltivazioni.
E’ popolata da oltre 90 etnie, ma solamente sette superano un milione di membri. Gli Oromo compongono un terzo della popolazione mentre l’atro terzo è composto dagli Amhara.
La lingua ufficiale è l’amarico.
I Missionari Comboniani sono presenti in Etiopia, in diverse Missioni, tra cui anche in quella di Dongora. La popolazione del villaggio della Missione ammonta all’incirca a 5.000 persone includendo anche persone di villaggi limitrofi.
La comunità cristiana conta 400 cattolici.
La zona è in costante sviluppo, pur essendo una comunità agricola.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

Il progetto ha come obbiettivo quello di accogliere un numero sempre crescente di partecipanti alle diverse assemblee, incontri che vengono organizzati durante l’anno a Dongora.
Sempre più persone sono attratte da questi incontri, di conseguenza si rende necessaria una struttura a modo per accoglierli.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Il sussidio richiesto serve sostanzialmente per la costruzione di una sala polivalente, utilizzabile per incontri congressi o altro.

COSTO DEL PROGETTO

€ 20.000,00

     

Sala polivalente a Dongora

Tags: africa, Etiopia, sala polivalente

L'eredità di Gaid Salah

L'eredità di Gaid Salah

24-12-2019

Dalla deposizione di Bouteflika, &e...

Il cobalto sfratta 100mila persone

Il cobalto sfratta 100mila persone

23-12-2019

Si tratta degli abitanti della citt...

Sud Sudan, un futuro ancora incerto

Sud Sudan, un futuro ancora incerto

13-11-2019

Slittata di altri 100 giorni la dat...

Italia, Libia, la cooperazione continua

Italia, Libia, la cooperazione continua

11-11-2019

Pochi giorni prima del rinnovo del ...

Le multinazionali "violentano le nostre terre"

Le multinazionali "violentano le no…

25-10-2019

"Se non si comprende la nostra rela...

Dal tappeto verde a quello rosso

Dal tappeto verde a quello rosso

24-10-2019

Il passaggio dal campo di calcio al...

Chi teme il Sinodo e chi lo vive come una grazia

Chi teme il Sinodo e chi lo vive come un…

09-10-2019

Con alti stendardi colorati, giubbe...

Le schiave delle baby factory

Le schiave delle baby factory

09-10-2019

Una recente operazione di polizia &...

Tolte 7 scuole alle organizzazioni religiose

Tolte 7 scuole alle organizzazioni relig…

05-09-2019

Una decisione che arriva dopo che i...

Rapimento Romano. Il silenzio delle autorità italiane

Rapimento Romano. Il silenzio delle auto…

04-09-2019

La cooperante italiana, rapita in K...

Un anno di ebola

Un anno di ebola

05-08-2019

Nonostante la mobilitazione interna...

i farmaci killer

i farmaci killer

05-08-2019

Secondo la Scuola di igiene e medic...

 

MONDO APERTO ONLUS

Codice Fiscale: 93138170233

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: info@mondoaperto.it

RAPPRESENTANTE LEGALE:
P. CODIANNI LUIGI FERNANDO