Questo sito fa uso dei cookies soltanto per facilitare la navigazione.

Costruzione centro di formazione

PROGETTO N° 380/2020380 00

RESPONSABILE DEL PROGETTO: P. PASOLINI TONINO        
RESPONSABILE PER L’ESECUZIONE: P. PASOLINI TONINO
LUOGO DI REALIZZAZIONE: ARUA - UGANDA

INFORMAZIONI GEO/DEMOGRAFICHE

Arua è il capoluogo del distretto di Arua nel nord dell’ Uganda. E’ stata la capitale dell’ex provincia occidentale del Nilo disgregata negli anni ’70.
Oggi è base di un centro di approvvigionamento per aiutare i profughi del Sudan e della Repubblica Democratica del Congo.
Per quanto riguarda la popolazione, è necessario fare una distinzione tra gli abitanti di Arua e del suo distretto. Nel distretto la tribù dominante sono i Lungbara, che a loro volta si suddividono in diversi gruppi come: i Vurra, i Madi e gli Ayivu.
Il 14 luglio 2019 il Vescovo Sabino Ocan Odoki ha chiesto a P. Pasolini Tonino, un comboniano impegnato ad Arua con Radio Pacis, di occuparsi della missione di Katrini.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

Ogni sabato e domenica P. Pasolini insieme alla volontaria Sherry Meyer si recano a Katrini per fare formazione ai leader e alle donne.
Per mancanza di strutture appropriate, tutti gli incontri vengono fatti in chiesa mentre il pranzo viene consumato sotto una pianta. Gli incontri non possono durare più di un giorno perché non ci sono spazi adibiti a dormitori.
L’obbiettivo è dare un luogo consono per seguire corsi di formazione che possono avere la durata anche più di un giorno.

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Si intende costruire un piccolo centro di formazione, con una capienza di 50/60 persone, così costituito: una sala per l’insegnamento; tre stanze da adibire a dormitori; una stanza per ufficio e deposito delle coperte e stuoie usate durante la notte.

COSTO TOTALE DEL PROGETTO € 36.546,00

Tags: Progetti,, Uganda, Arua, DIGI

Un importante passo verso la pace

Un importante passo verso la pace

03-09-2020

La firma della pace tra il governo ...

Il papa: si cancellino i debiti dei paesi poveri

Il papa: si cancellino i debiti dei paes…

02-09-2020

Nel 2019, almeno 15 paesi africani...

La nostra lotta continua

La nostra lotta continua

01-09-2020

L'editoriale del numero di settembr...

Stiamo con i vescovi e con il popolo di Dio

Stiamo con i vescovi e con il popolo di …

05-08-2020

Una lettera di pieno sostegno all&r...

La fede si rinnova

La fede si rinnova

05-08-2020

È iniziata il 31 luglio e si...

Lo sciopero dei docenti paralizza le università

Lo sciopero dei docenti paralizza le uni…

16-06-2020

Questa volta il Covid-19 non c'entr...

Crisi dimenticate nel mondo, nove su dieci sono in Africa

Crisi dimenticate nel mondo, nove su die…

15-06-2020

Ad assegnare anche quest’anno...

Sahel, vittime del coronavirus e vittime della povertà

Sahel, vittime del coronavirus e vittime…

14-05-2020

Dalla capitale del Niger padre Maur...

L’esilio forzato dei migranti in Africa

L’esilio forzato dei migranti in Africa

12-05-2020

Dalla Somalia al Niger, dalla Libia...

Emancipazione della donna in Sudan, un percorso ancora lungo

Emancipazione della donna in Sudan, un p…

06-05-2020

L’approvazione di un emendame...

Cina e il contagio razzista verso gli africani

Cina e il contagio razzista verso gli af…

22-04-2020

La violenza scatenata contro gli af...

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi vengono al pettine»

Coronavirus in Zimbabwe: «Ora i nodi ven…

21-04-2020

Nel paese la prolungata crisi econo...

 

MONDO APERTO ONLUS

Codice Fiscale: 93138170233

Vicolo Pozzo, 1
37129 Verona

Tel: +39 045 8092200
Fax: +39 045 8004648

Email: info@mondoaperto.it

RAPPRESENTANTE LEGALE:
P. CODIANNI LUIGI FERNANDO